D.P.R. 14 febbraio 1957, n. 179 á

 

 

 

Conferimento della rappresentanza in giudizio delle Casse o fondi di conguaglio all'Avvocatura dello Stato. Pubblicato nella Gazz. Uff. 9 aprile 1957, n. 92.

 

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

 

Visto l'art. 43 del testo unico delle leggi e delle norme giuridiche sulla rappresentanza e difesa in giudizio dello Stato e sull'ordinamento dell'Avvocatura dello Stato, approvato con regio decreto 30 ottobre 1933, n. 1611, modificato dall'art. 1 della legge 16 novembre 1939, n. 1889;

Sulla proposta del Presidente del Consiglio dei Ministri, di concerto con il Ministro per la grazia e giustizia ed il Ministro per il tesoro;

 

Decreta:

 

L'Avvocatura dello Stato pu˛ assumere la rappresentanza e la difesa, nei giudizi attivi e passivi davanti le autoritÓ giudiziarie, i collegi arbitrali e le giurisdizioni amministrative e speciali, delle Casse o fondi di conguaglio, di rischi o di compensazione, e in genere delle casse o dei fondi comunque denominati, istituiti o da istituire per la gestione dei sovraprezzi, di quote di prezzi o di contribuzioni imposte dalle competenti autoritÓ per la disciplina dei prezzi.