Portale istituzionale

Al servizio del sistema energetico italiano

Circolare N.13/2016/ELT

Adempimenti per la proroga della garanzia rilasciata per l’erogazione dell’agevolazione 2013 a favore delle imprese a forte consumo di energia di cui al DM 5 aprile 2013

Ai sensi della deliberazione 175/2016/R/eel, l’Autorità per l’energia elettrica, il gas e il sistema idrico ha stabilito che la Cassa provveda ad indicare gli adempimenti necessari a prorogare le fideiussioni presentate dalle imprese a forte consumo di energia elettrica per l’erogazione dell’agevolazione 2013, in procinto di scadenza.

A tal fine, la Cassa informa le imprese suddette che sarà necessario presentare, entro e non oltre il termine di 10 giorni lavorativi antecedenti la scadenza della fideiussione (ridotto a 5 giorni lavorativi per le fideiussioni in scadenza ad aprile 2016), alternativamente:

a) un addendum alla garanzia in essere, il cui testo dovrà essere conforme al formato tipo allegato alla presente (All. a);

oppure

b) una nuova fideiussione, il cui testo dovrà essere conforme al formato tipo allegato alla presente (All. b), il cui importo dovrà essere identico a quello già garantito con la fideiussione in scadenza.

Non saranno accettati testi difformi da quelli allegati alla presente circolare.

L’addendum, ovvero la nuova fideiussione dovranno prorogare la fideiussione già in possesso della Cassa fino al 30 novembre 2016, stante l’operatività delle altre condizioni già inserite in garanzia, e dovrà prevedere un’opzione di proroga per ulteriori 12 mesi.

La CSEA, con successiva circolare, comunicherà alle imprese interessate la necessità o meno di attivare l’opzione di proroga di ulteriori 12 mesi, anche in considerazione dello stato del procedimento di verifica presso la Commissione europea.

Come previsto dalla deliberazione 175/2016/R/eel, il format di addendum, ovvero della nuova fideiussione contengono una clausola integrativa, attivabile a facoltà dell’impresa, che prevede la possibilità di estendere la garanzia anche agli importi che saranno eventualmente riconosciuti a titolo di agevolazioni per l’anno di competenza 2014.

L’addendum, ovvero la nuova fideiussione dovranno essere inviati tramite raccomandata A.R. o corriere all’indirizzo:

Cassa per i servizi energetici e ambientali

Via Cesare Beccaria, 94-96

00196 Roma

o, in alternativa, esclusivamente per gli addendum e le fideiussioni firmate digitalmente, tramite posta elettronica certificata all’indirizzo energivori@pec.ccse.cc, e recare sulla busta o nell’oggetto della pec la dicitura:

Addendum alla garanzia fideiussoria rilasciata per le agevolazioni di cui al DM 5 aprile 2013”.

In caso di mancata trasmissione, entro il termine perentorio di 10 giorni lavorativi antecedenti la scadenza della fideiussione originaria o di sua difformità rispetto al modello allegato alla presente, la Cassa procederà ad escutere le garanzie in scadenza.

Per le fideiussioni in scadenza ad aprile 2016, il termine di cui al precedente periodo è di 5 giorni lavorativi antecedenti la scadenza della fideiussione.

Per qualsiasi informazione e/o chiarimento è possibile contattare la CCSE tramite l’indirizzo energivori@pec.ccse.cc.

 Il Direttore Generale

Andrea Ripa di Meana