Portale istituzionale

Al servizio del sistema energetico italiano

CIRCOLARE N. 13/2018/COM

Al fine di agevolare l’attività di riscossione degli interessi di mora, come previsto dalla regolazione, con la circolare 13/2018/COM la CSEA ha introdotto le nuove modalità di recupero degli stessi, integrandoli alle dichiarazioni periodiche già effettuate tramite il Data Entry CSEA.

A decorrere dal 1° luglio 2018, la maschera di riepilogo conterrà delle sezioni anche per i dovuti relativi agli interessi di mora, che saranno pagabili tramite MAV, come già avviene per le componenti tariffarie ed oneri generali di sistema in quota capitale.

La nuova metodologia prevede il calcolo degli interessi per gli importi già dichiarati e dovuti a CSEA per i quali:

  1. i versamenti sono stati effettuati in ritardo;
  2. non è stato effettuato alcun versamento.

Nel caso di mancato versamento (caso 2), gli interessi verranno calcolati, non a titolo definitivo, sino alla data di firma della dichiarazione corrente.

Per eventuali chiarimenti relativi al calcolo e richieste di rettifica degli interessi di mora, si prega di inviare una mail all’indirizzo amministrazione@pec.csea.it, indicando un Vostro referente. L’ufficio competente prenderà in carico la richiesta.

Di seguito le linee guida per maggiori chiarimenti circa l’utilizzo della nuova funzionalità.

Per ciascuna componente tariffaria/onere generale di sistema verranno calcolati gli eventuali interessi di mora che sono visualizzati nelle ultime due righe (Figura 1). Gli interessi di mora totali possono essere visualizzati a piè di pagina della medesima sezione (Figura 2).

 

Figura 1 – Estratto del riepilogativo di ciascuna componente tariffaria

 

Figura 2 – Estratto del riepilogativo degli interessi di mora complessivi

Nella Home alla sezione “Stato spedizioni”, relativamente agli interessi di mora, sarà possibile visualizzare in corrispondenza del comando “Download archivio interessi di mora” i dettagli di calcolo in formato excel (Figura 3).

 

Figura 3 – Stato spedizioni delle dichiarazioni

 

 

 Il Direttore generale

Andrea Ripa di Meana