Portale istituzionale

Al servizio del sistema energetico italiano

Regolamento del sistema di garanzie di cui alla delibera AEEG 447/2013/R/gas

Articolo 1. Oggetto e definizioni

1.1 Il presente Regolamento disciplina, ai sensi della delibera AEEG 447/2013/R/gas, l’organizzazione e la gestione del sistema di garanzie a copertura delle obbligazioni insorgenti dall’ammissione al meccanismo per la promozione della rinegoziazione dei contratti di approvvigionamento di lungo termine.

Ai fini del presente Regolamento, si applicano le seguenti definizioni:

  • AEEG: è l’Autorità per l’Energia Elettrica ed il Gas;

  • CASSA/CCSE: è la Cassa Conguaglio per il Settore Elettrico;

  • Elemento Apr: è l’elemento per la promozione della rinegoziazione dei contratti pluriennali di approvvigionamento, il cui importo è calcolato ed aggiornato secondo le modalità di cui all’Allegato A della delibera AEEG 447/2013/R/Gas;

  • Garanzia: è la garanzia finanziaria, così come descritta all’articolo 2 del presente Regolamento;

  • Garanzia Aggiornata: è la garanzia il cui ammontare è aggiornato annualmente, ai sensi dell’Allegato B della delibera AEEG 447/2013/R/GAS ed in base a quanto previsto all’art. 3 del Regolamento; 

  • Garante: è il soggetto con il quale l’impresa stipula il contratto di garanzia;

  • impresa/e: è/sono la/le impresa/e di vendita al dettaglio di gas naturale ammessa/e al meccanismo per la promozione della rinegoziazione;

  • Meccanismo: è il meccanismo per la promozione della rinegoziazione dei contratti di approvvigionamento di lungo termine, ai sensi della deliberazione AEEG 447/2013/R/Gas;

  • Regolamento: è il Regolamento predisposto dalla CCSE, che organizza e gestisce un sistema di garanzie, in conformità ai criteri definiti all’Allegato B alla delibera AEEG 447/2013/R/Gas;

  • RTDG: è la parte II del TUGD relativa alla regolazione delle tariffe dei servizi di distribuzione e misura del gas per il periodo di regolazione 2009-2012.

Articolo 2. Garanzia finanziaria

2.1 A copertura delle obbligazioni insorgenti dall’ammissione al Meccanismo, ai sensi dell’art. 7 della delibera AEEG 447/2013/R/GAS, le imprese sono tenute a versare una Garanzia a favore della CCSE, redatta in conformità al modello di cui all’Allegato 1 al Regolamento. La CCSE ne verifica la conformità e ne dà immediato riscontro all’Autorità.

2.2 La Garanzia di cui al comma 1 del presente articolo, a scelta dell’impresa, può essere bancaria o assicurativa o rilasciata dagli intermediari iscritti all’albo, di cui all’art. 106 del decreto legislativo 1° settembre 1993, n. 385 e ss.mm.ii., che svolgono in via esclusiva o prevalente attività di rilascio di garanzie e che sono sottoposti a revisione contabile da parte di una società di revisione iscritta nell’albo, previsto dall’art. 161 del decreto legislativo 24 febbraio 1998, n. 58 e ss.mm.ii.

2.3 In alternativa alla modalità di cui al comma 2 del presente articolo, la Garanzia potrà consistere nel versamento in contanti, da effettuare alle seguenti coordinate bancarie della CCSE: Banca Monte dei Paschi di Siena SpA, sede di Roma, Agenzia nr. 84, codice IBAN IT 42 O 01030 03200 000006163575.

2.4 La Garanzia deve prevedere espressamente la rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale, di cui all’art. 1944 del codice civile, nonché l’operatività della Garanzia medesima entro 15 giorni, a semplice richiesta scritta della CCSE.

Articolo 3. Durata e ammontare della Garanzia finanziaria

3.1 Entro 40 giorni dalla notifica del provvedimento di ammissione al Meccanismo, di cui all’art. 2.5 della delibera AEEG 447/2013/R/GAS, l’impresa versa alla Cassa, a pena di decadenza dall’ammissione al Meccanismo, la Garanzia di cui all’articolo 2.1 del Regolamento.

3.2 La Garanzia iniziale decorre dal 40° (quarantesimo) giorno dalla notifica del provvedimento di ammissione al Meccanismo sino al 30/11/2014 ed è prestata a garanzia degli obblighi assunti dall’impresa, ai sensi di quanto previsto dalla delibera AEEG 447/2013/R/GAS.

3.3 Il valore iniziale della Garanzia G, a copertura delle obbligazioni insorgenti dall’ammissione al Meccanismo, è calcolato secondo la seguente formula:

dove:

  • A PR,i 13 è il valore dell’elemento APR, calcolato ai sensi dell’Allegato A della delibera AEEG 447/2013/R/GAS;

  • γ pari a 0.05, ai sensi dell’allegato B della delibera AEEG. Tale elemento riflette in modo prudenziale l’importo netto, espresso in termini di una percentuale dell’elemento APR, che, al 2016, l’impresa ammessa potrebbe essere tenuta a riconoscere al sistema.

3.4 La Garanzia è aggiornata annualmente a partire da ottobre 2014, contestualmente all’aggiornamento dell’elemento Apr, sulla base della formula di cui all’Allegato B alla delibera AEEG 447/2013/R/gas.

3.5 L’impresa consegna alla CCSE, con le modalità di cui all’art. 6 del Regolamento, la Garanzia Aggiornata, valida dal 01/12/2014 al 30/11/2015, secondo quanto previsto al comma 4 del presente articolo, entro e non oltre il 20/11/2014. Il medesimo meccanismo di aggiornamento dovrà essere ripetuto anche per l’anno 2015 e la Garanzia Aggiornata, consegnata alla CCSE entro il 20/11/2015, dovrà avere validità dal 01/12/2015 al 30/12/2016. Al fine della verifica del rispetto dei suddetti termini, farà fede la data di ricezione, da parte della CCSE, della Garanzia Aggiornata. Al ricevimento della Garanzia Aggiornata entro i termini di cui al presente comma, la CCSE libera la garanzia dell’anno precedente.

3.6 In caso di mancato aggiornamento dei valori dell’Apr, salvo quanto previsto al punto 2 dell’Allegato B alla delibera AEEG 447/2013/R/gas, l’ammontare della Garanzia Aggiornata, da presentare entro il medesimo termine di cui al comma 5 del presente articolo, resta quello dell’anno precedente.

3.7 La CCSE comunica immediatamente all’AEEG, per le determinazioni di competenza, i casi di mancata o tardiva consegna della Garanzia Aggiornata e sospende le erogazioni sino all’esito delle determinazioni suddette.

Articolo 4. Conseguenze del mancato adempimento degli obblighi a seguito dell’ammissione

4.1 La CCSE procede all’escussione della Garanzia ed al contestuale versamento dell’importo corrispondente nel “Conto per la copertura del meccanismo per la promozione della rinegoziazione dei contratti pluriennali di approvvigionamento di gas naturale”, di cui all’art. 97 – quinquies della RTDG, nel caso in cui l’impresa si renda inadempiente agli obblighi insorgenti dall’ammissione al Meccanismo, ai sensi della delibera 447/2013/R/GAS. 

4.2 La CCSE procede ad escutere, secondo le modalità del successivo comma 3, la Garanzia dell’anno precedente ed al contestuale versamento dell’importo corrispondente nel Conto individuato al comma 1 del presente articolo, anche nel caso in cui l’impresa non provveda al rilascio della Garanzia Aggiornata, entro i termini e le modalità di cui all’art. 3, commi 5 e 6, del Regolamento.

4.3 La Garanzia dell’anno precedente verrà escussa in misura pari al 10% dell’importo complessivo, qualora la Garanzia Aggiornata venga presentata entro 10 gg. successivi alla data di scadenza di cui all’articolo 3.5 ed in misura pari al 50% qualora la Garanzia Aggiornata venga presentata entro 20 gg. dopo la scadenza di cui all’articolo 3.5. Il superamento di tale ultimo termine comporta l’escussione totale della Garanzia dell’anno precedente da parte della CCSE.

4.4 La CCSE potrà esercitare il diritto all’escussione della Garanzia entro 6 mesi dalla data di scadenza della Garanzia medesima. A tal fine, farà fede la data di spedizione della richiesta di escussione.

Articolo 5. Crediti non recuperabili

5.1 Qualora dovessero emergere dei crediti non recuperabili che non sono inclusi nella Garanzia – tra cui i mancati versamenti delle imprese in caso di recesso dal Meccanismo – la CCSE ne darà comunicazione all’Autorità entro 30 gg. dall’accertamento.

Articolo 6.  Modalità per la presentazione della Garanzia

6.1 La Garanzia iniziale dovrà pervenire, pena esclusione, entro e non oltre le ore 12.00 del 40° giorno dalla notifica del provvedimento di ammissione, alla “Cassa conguaglio per il settore elettrico, via Cesare Beccaria 94, 00196 Roma, Piano Terra, Ufficio Protocollo”, mediante servizio di posta ordinario, per mezzo di raccomandata con avviso di ricevimento o di posta elettronica certificata (PEC) a: proventi@pec.ccse.cc  o mediante corrieri privati o agenzie di recapito debitamente autorizzati, oppure a mano da persona incaricata. Soltanto in tale ultimo caso verrà rilasciata apposita ricevuta con l’indicazione dell’ora e della data di consegna nelle giornate non festive, dal lunedì al venerdì, dalle ore 10,00 alle ore 16,00.

6.2 Resta espressamente stabilito che, ai fini della verifica del rispetto del termine delle ore 12.00, di cui al comma 1 del presente articolo, farà fede esclusivamente il timbro di ricevimento apposto dagli addetti al protocollo della CCSE.

6.3 L’invio della Garanzia è a totale ed esclusivo rischio del mittente, restando esclusa qualsivoglia responsabilità della CCSE, ove, per disguidi postali o di altra natura, ovvero per qualsiasi motivo, non pervenga entro il termine perentorio di scadenza all’indirizzo di destinazione.

6.4 Qualora la garanzia consista in un versamento in contanti, questo dovrà essere effettuato, nei termini di cui al comma 1, alle seguenti coordinate bancarie della CCSE: Banca Monte dei Paschi di Siena SpA, sede di Roma, Agenzia nr. 84, codice IBAN IT 42 O 01030 03200 000006163575.

 

ALLEGATO 1 – MODELLO DI GARANZIA

TUTTO CIÒ PREMESSO

Il Garante _______________, con sede legale in ________C.F.__________, P.I. ___________, in persona dei suoi legali rappresentanti_______________, a ciò delegati in forza di ______________ con il presente atto si costituisce irrevocabilmente ed incondizionatamente fideiussore dell’impresa ________ a beneficio di CCSE (c.d. Beneficiario).

1. La Garanzia è valida ed efficace dal __/____/____ al 30/11/2014 ed è prestata a Garanzia degli obblighi assunti dall’impresa, ai sensi di quanto previsto dalla delibera AEEG 447/2013/R/GAS e dal Regolamento CCSE pubblicato lì 23/10/2013 sul sito della CCSE.  

2. Il valore iniziale della Garanzia, calcolato ai sensi dell’articolo 3, comma 3, del Regolamento CCSE, è pari a € _________ .

3. L’ammontare della Garanzia è aggiornato annualmente, da ottobre 2014, contestualmente all’aggiornamento dell’elemento Apr, sulla base della formula di cui all’Allegato B alla delibera AEEG 447/2013/R/gas, ai sensi dell’art. 3 del Regolamento della CCSE.

4. Il Garante prende atto che il mancato rispetto dei termini di consegna della Garanzia Aggiornata alla CCSE, o tramite lo stesso Garante o tramite terzi, entro i termini di cui all’art. 3, comma 5, del Regolamento, comporta l’escussione della Garanzia dell’anno precedente da parte della medesima CCSE.

5. Il Garante prende atto che, in caso di rinnovo dell’attuale rapporto contrattuale con l’impresa ed in caso di mancato aggiornamento dei valori della Garanzia, ai sensi di quanto previsto dall’art. 3, comma 6, del Regolamento della CCSE, la nuova Garanzia dovrà essere prestata per lo stesso ammontare della Garanzia precedente ed entro i termini di cui all’art. 3, comma 5, del Regolamento della CCSE.

6. La Garanzia verrà escussa al verificarsi delle condizioni di cui all’art. 4 del Regolamento della CCSE.

7. Il Garante, irrevocabilmente, incondizionatamente e con formale rinuncia al beneficio della preventiva escussione, di cui all’articolo 1944 del codice civile, garantisce l’adempimento delle obbligazioni assunte dall’impresa assicurata derivanti dall’ammissione al Meccanismo, di cui alla delibera AEEG 447/2013/R/GAS.

Pertanto, egli si impegna irrevocabilmente e senza indugio a pagare l’importo richiesto, senza procedere ad alcun esame delle ragioni poste a sostegno della relativa richiesta di pagamento e nonostante qualsiasi eccezione, contestazione od obiezione che l’impresa abbia sollevato in merito, a fronte di semplice richiesta scritta della CCSE.

8. A seguito della richiesta di cui al precedente punto 7, da inoltrarsi a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento, il Garante pagherà, entro quindici (15) giorni dalla data di ricezione della richiesta medesima, e con valuta lo stesso giorno, a mezzo bonifico o procedure equivalenti, la somma indicata in Euro nella richiesta di pagamento, alle seguenti coordinate bancarie della CCSE: Banca Monte dei Paschi di Siena SpA, sede di Roma, Agenzia nr. 84, codice IBAN IT 42 O 01030 03200 000006163575.

Qualora il termine per il pagamento cada in un giorno festivo, la scadenza è prorogata al primo giorno seguente non festivo.

9. Qualora la garanzia venga escussa parzialmente, resterà valida ed efficace per il residuo importo.

10. In deroga all’articolo 1939 del codice civile, la Garanzia dovrà ritenersi valida ed efficace anche nel caso in cui l’obbligazione principale dell’impresa nei confronti di CCSE dovesse essere dichiarata invalida.

Il Garante espressamente ed irrevocabilmente, rinuncia ad esercitare i diritti ad esso spettanti ai sensi degli articoli 1945, 1947 e 1955 del codice civile.

11. Ogni comunicazione relativa alla Garanzia dovrà essere effettuata, mediante posta elettronica certificata (PEC) a: proventi@pec.ccse.cc.

12. Per qualunque controversia derivante dal presente atto è competente il Foro di Roma, con esclusione espressa di ogni altro Foro.

Responsabile del Procedimento di cui alla delibera AEEG 447/2013/R/gas, per la CCSE:

Referente del Regolamento: