Portale istituzionale

Al servizio del sistema energetico e ambientale italiano

CIRCOLARE N. 7/2019/GAS

La deliberazione 249/2012/R/gas dell’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (nel seguito anche “Autorità”) ha introdotto la disciplina del servizio di default trasporto (nel seguito: SdDt) volta a garantire il bilanciamento dei prelievi di gas presso punti di riconsegna privi dell’utente del trasporto e del bilanciamento.

Il medesimo provvedimento, oltre a definire il prezzo del servizio da applicare ai clienti direttamente allacciati alla rete di trasporto, ha istituito un apposito meccanismo di perequazione dei ricavi applicabile sia agli esercenti il SdDt sia ai venditori selezionati tramite procedure concorsuali (FTT), denominato all’articolo 9 “Perequazione ricavi servizio di default trasporto”.

Con la deliberazione 417/2015/R/gas, l’Autorità ha disciplinato le modalità di gestione del meccanismo, affidando alla CSEA la raccolta, la quantificazione e la successiva liquidazione dei saldi di perequazione ricavi derivanti dal medesimo meccanismo.

Tutto ciò considerato, al fine della quantificazione degli ammontari di perequazione, con la presente circolare si mettono a disposizione dei soggetti interessati:

  1. i modelli di raccolta dei dati utili alla prima quantificazione dei saldi di perequazione dei ricavi del SdDT per l’anno termico 2017-2018,
  2. i modelli per l’aggiornamento dei dati riferiti gli anni termici precedenti: 2012-2013, 2013-2014, 2014-2015, 2015-2016 e 2016-2017.

L’impresa maggiore di trasporto nonché i fornitori transitori del servizio interessati dovranno trasmettere alla CSEA, ciascuno per la parte di propria competenza, la modulistica messa a disposizione, debitamente compilata e firmata entro e non oltre il 2 maggio 2019.

Le informazioni fornite secondo le modalità sopra riportate costituiscono, ai sensi dell’art. 3.11, lett. a), della deliberazione 417/2015/R/gas, autocertificazioni ex DPR 445/2000 e devono essere accompagnate dalla relazione di una società di revisione legale ai sensi della lett. b) del medesimo art. 3.11.

L’invio delle informazioni, dell’autocertificazione e della relazione di cui sopra dovrà avvenire tramite PEC all’indirizzo di posta elettronica certificata: perequazioni@pec.csea.it .

 

 

Il Direttore generale

  Enrico Antognazza