Portale istituzionale

Al servizio del sistema energetico e ambientale italiano

CIRCOLARE N. 20/2019/GAS

Perequazione dei ricavi relativi al servizio di distribuzione e dei costi relativi al servizio di misura del gas naturale - ANNO 2018

 

L’art. 46.3 della RTDG (Regolazione delle tariffe dei servizi di distribuzione e misura del gas per il periodo di regolazione 2014-2019 - Allegato A alla deliberazione 775/2016/R/GAS), dispone che la CSEA (di seguito anche Cassa) quantifichi i saldi di perequazione in materia di:

  • ricavi relativi al servizio di distribuzione (art. 43 della RTDG);
  • costi relativi al servizio di misura (art. 44 della RTDG).

Tali norme si applicano a tutte le imprese di distribuzione di gas naturale.

Con la deliberazione 859/2017/R/GAS, l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente ha pubblicato gli importi di perequazione bimestrale d’acconto per l’anno 2018 relativi al servizio di distribuzione del gas naturale di cui all’art. 45 della RTDG, che saranno considerati nelle determinazioni a saldo di cui alla presente circolare.

In ottemperanza a quanto premesso, la Cassa ha aggiornato il data entry di perequazione gas raggiungibile dall’apposita sezione dedicata sul sito istituzionale della Cassa (https://www.csea.it/) attraverso il quale le imprese sono tenute a dichiarare i dati relativi all’anno 2018 entro il 31 luglio 2019.

In allegato si riporta un manuale operativo di ausilio all’uso del predetto data entry.

Come già anticipato dalla CSEA con la circolare n. 18/2019/GAS, contestualmente ai dati necessari alla quantificazione dell’elemento DEF relativo all’anno 2018, dovranno essere trasmesse le informazioni necessarie al ricalcolo del suddetto elemento relativo agli anni 2013 – 2017.

Relativamente alle modalità di rendicontazione dei dati necessari alla quantificazione dell’elemento DEF per l’anno 2018, ove previsto, tutta la documentazione di cui all'art. 43.11 lettera c) del TIVG dovrà essere inviata (entro il 31 luglio 2019) tramite supporto informatico (CD e DVD non riscrivibili) al seguente indirizzo:

 

Cassa per i servizi energetici e ambientali – CSEA

Via Cesare Beccaria, 94

00196 Roma (RM)

 

Su detto supporto informatico le imprese interessate dovranno archiviare, in ciascuna cartella da denominare esclusivamente con lo stesso numero del PDR a cui afferisce l’istanza presentata, la documentazione completa comprovante la sussistenza di ragioni per beneficiare delle previsioni di cui al comma 43.4 o 43.5 del TIVG.

Per qualsiasi informazione in merito è possibile contattare l’Ing. Giulia Pistoia (mail: giulia.pistoia@csea.it; tel.: +39 06 32101320) o l’Ing. Alberto Mengoli (mail: alberto.mengoli@csea.it; tel.: +39 06 32101336).

 

Il Direttore generale

Enrico Antognazza

Documenti