Portale istituzionale

Al servizio del sistema energetico italiano

Circolare N.27/2017/ELT

Imprese a forte consumo di energia elettrica di cui al D.M. Finanze 5 aprile 2013 - apertura del portale per la raccolta delle dichiarazioni relative all’anno 2016

Come previsto all’art. 3.1. della deliberazione AEEGSI 655/2017/R/EEL, la Cassa provvede a rendere disponibile, entro il 16 ottobre 2017, il sistema telematico per la raccolta delle dichiarazioni di cui all’articolo 6, comma 2, del DM 5 aprile 2013, relative ai dati a consuntivo dell’anno 2016. La possibilità di accesso al sistema telematico per le citate dichiarazioni avrà termine alla mezzanotte del 30 novembre 2017.

Ai fini della costituzione dell’elenco dei soggetti a forte consumo di energia elettrica, le imprese che soddisfano i requisiti indicati dall’articolo 3, comma 1, del decreto 5 aprile 2013, con codice ATECO prevalente riferito ad attività manifatturiera (codici da 10.xx.xx a 33.xx.xx), ovvero con un codice ATECO prevalente corrispondente ad uno dei codici NACE estrattivi inclusi nell’Allegato 3 e nell’Allegato 5 delle Linee Guida (Comunicazione 2014/C 200/01), di seguito riportati:

- da 05.10.00 a 05.10.99;

- da 06.10.00 a 06.10.99;

- da 06.20.00 a 06.20.99;

- da 07.10.00 a 07.10.99;

- da 07.29.00 a 07.29.99;

- da 08.11.00 a 08.11.99;

- da 08.12.00 a 08.12.99;

- da 08.91.00 a 08.91.99;

- da 08.93.00 a 08.93.99;

- da 08.99.00 a 08.99.99.

Ai fini della raccolta dei dati sul Valore aggiunto lordo (VAL), la CSEA ha predisposto un nuovo apposito modello, presente in dichiarazione ed aggiornato ai sensi dell’art. 2 della deliberazione 655/2017/R/eel, che dovrà essere compilato, seguendo le legende ivi contenute.

Le imprese che abbiano già provveduto a fornire i dati relativi al VAL per gli anni 2011-2015, in occasione della raccolta 2015, dovranno, nell’ambito della presente raccolta, confermare, eventualmente modificare ed integrare i dati precedentemente dichiarati (dati relativi agli anni 2013-2015, che saranno, dunque, presenti in dichiarazione con celle editabili), in tal modo annullando e sostituendo i precedenti modelli.

Si rende, altresì, noto che non sarà più richiesto il dato relativo al “codice identificativo del sistema SEU/SESEU, rilasciato da Terna Spa (SSPC_XX)”.

Il sistema telematico predisposto è accessibile tramite l’applicazione web disponibile sul sito di Cassa (www.csea.it) cliccando sul riquadro ENERGIVORI o tramite il link energivori.csea.it.

Le imprese che abbiano già effettuato la registrazione in occasione della formazione dell’elenco 2013, 2014 e/o 2015, possono accedere al sistema telematico con la username e password in loro possesso.

Le altre imprese dovranno accreditarsi cliccando sul tasto “Nuova registrazione” e seguendo le istruzioni del manuale utente “Anagrafica Energivori”.

Dopo aver effettuato l’accesso, utilizzando la Partita IVA come username e la password fornita in fase di registrazione, l’impresa potrà compilare la dichiarazione. 

Si precisa che tutte le dichiarazioni risulteranno rese ai sensi degli artt. 46 e 47 del Testo Unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa, adottato con il D.P.R. n. 445/2000, con la consapevolezza che in caso di dichiarazioni mendaci e di falsità negli atti, si incorrerà nelle sanzioni penali previste dal successivo art. 76 e nella decadenza dai benefici, di cui all’art. 75.

In forza dell’art. 71 del richiamato D.P.R., la Cassa effettuerà, inoltre, idonei controlli a campione sulle dichiarazioni sostitutive e sulle eventuali rettifiche pervenute dalle imprese.

Anche in fase di prima registrazione l’accesso al sistema sarà possibile entro e non oltre il termine perentorio della mezzanotte del 30 novembre 2017, decorso il quale non sarà possibile iscriversi all’elenco delle imprese a forte consumo di energia elettrica relativo all’anno 2016, né potrà ottenersi l’erogazione del beneficio per la medesima annualità.

Le imprese che nel periodo dal 16 ottobre al 30 novembre 2017 non avranno presentato alla Cassa la dichiarazione dei dati a consuntivo dell’anno 2016, non saranno inserite nell’elenco 2016 e non avranno diritto all’agevolazione relativa alla medesima annualità.

In base a quanto stabilito dal D.M. 5 aprile 2013, una volta chiuso l’accesso al sistema telematico ed elaborate le informazioni in esso dichiarate da ciascuna impresa, la Cassa fornirà l’elenco delle imprese a forte consumo di energia elettrica e le relative informazioni da ognuna di esse dichiarate, all’Agenzia delle Entrate, all’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, al Ministero dell’Economia e delle Finanze, al Ministero dello Sviluppo Economico e al Nucleo Speciale spesa pubblica e repressione frodi comunitarie della Guardia di finanza. 

Infine, ai sensi degli artt. 26 e 27, d.lgs. n. 33/2013 e delle deliberazioni AEEGSI in materia, la Cassa, entro il 1° dicembre 2017, pubblicherà sul Portale energivori:

a)      l’elenco delle imprese a forte consumo di energia elettrica per l’anno 2016;

b)     l’elenco delle imprese a forte consumo di energia elettrica per l’anno 2016 ancora soggette ai controlli di cui all’art. 5 della deliberazione AEEGSI 655/2017/R/EEL.

Per tutti i dettagli di carattere operativo, si rinvia al manuale utente pubblicato nella sezione energivori ed accessibile dal link che si trova al di sotto del box per le credenziali di accesso.

Per quanto non riportato nella presente circolare, si rinvia alle deliberazioni dell’AEEGSI in materia, agli avvisi pubblicati sul Portale energivori, nonché alle FAQ in corso di aggiornamento.

Eventuali richieste di informazioni di carattere generale potranno essere formulate al numero 06/32101397.

Le richieste relative agli argomenti specifici di seguito indicati possono essere inviate ai seguenti indirizzi:

energivori@pec.csea.it per operazioni societarie/documentazione antimafia/aspetti di carattere legale;

sistemaenergivori@pec.csea.it per l’applicazione tecnica della normativa in materia;

sistemi@pec.csea.it per aspetti di carattere informatico;

amministrazione@pec.csea.it per aspetti amministrativi/contabili.

 Il Direttore generale

Andrea Ripa di Meana